Arduino Martini, classe 1927, è stato un “pioniere” dell’A.F.D.S. ed è arrivato a Domanins nel 1955. Sul finire degli anni Cinquanta, nell’epoca in cui l’A.F.D.S. non esisteva ancora, Sante Lenarduzzi (Santìn pustin), uno dei promotori della donazione di sangue a Domanins, lo convinse ad entrare nel suo gruppo. Arduino si ricorda ancora di come si donava alle origini con le trasfusioni “braccio a braccio”. Erano dolorose ma sopportabili per il nobile scopo che avevano: dare sollievo a chi ne aveva bisogno. Nel 1968 poi, il volenteroso Arduino Martini aderì alla neonata sezione A.F.D.S. di Domanins.

Negli anni Ottanta anche i suoi figli diventarono donatori di sangue: prima Valter, il più giovane e poi Rino. Nel 1993, Arduino venne premiato al congresso provinciale con il distintivo d’oro per 50 donazioni effettuate e nel 1996 terminò la sua attività per raggiunti limiti di età, chiudendo con 60 donazioni e guadagnandosi una targa omaggio dalla sezione. Nel frattempo, entrò a far parte del sodalizio anche la nuora Elsa diventando donatrice; nel 2015 fu poi la volta del nipote Mauro.

La generosa famiglia Martini, un bel giorno, riunitasi nel pranzo domenicale ricordava le loro prime volte al centro trasfusionale e allora tra loro sorgeva una domanda: “Quante donazioni sono state fatte nella nostra famiglia?”. Conti alla mano, Arduino e i figli facevano un bilancio di tutte le trasfusioni fatte ed erano più di 300! Il buon Arduino allora interveniva così: “Forse sono stato anch’io un buon promotore!”. In tono scherzoso poi aggiungeva che: “Chi aveva paura di stendersi sul lettino per donare sangue dovrebbe pensare a chi sta dall’altra parte, nel letto di ospedale, che aspetta il tuo sangue per poter vivere”.

Non credo ci sia frase migliore di questa per descrivere lo spirito che anima il nostro volontariato e per questo ho voluto dedicare una pagina a mia padre e alla nostra famiglia, non per essere alla ricerca di meriti o applausi ma solo per diffondere a tutti un messaggio di solidarietà e per essere anche noi un po’ promotori.

                                                                                                   dedicato a mio padre

                                                                                                               Valter Martini

I donatori della famiglia Martini al completo. Valter, Elsa, Mauro, Arduino, Delfina e Rino.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *