Cari donatori dell’A.F.D.S., cari compaesani e amici, siamo qui per fare il bilancio morale del 2020. E’ stato un anno particolare per le nostre comunità. Abbiamo fatto l’esperienza di una pandemia nuova che ha colpito tutto il mondo e cambiato le nostre abitudini. A causa del Covid-19, dalla fine di febbraio in poi, siamo stati costretti a rinunciare ai nostri appuntamenti e alle nostre consuete attività. E così come oggi siamo costretti a dialogare a distanza senza potersi incontrare.

Nell’anno appena passato è stata rinviata la tradizionale porchetta nel boschetto del campo sportivo con i tornei di green volley e calcetto. E’ la prima volta dal 1973 che non si tiene la nostra porchetta, nemmeno col terremoto del 1976 si era verificato un fatto simile. Abbiamo rinunciato alla Marcia del donatore e alla Marcia delle Radici del vino, alla gita a Pedavena e al Raduno nazionale F.I.D.A.S. in Valle d’Aosta. Infine, facendoci carico dell’acquisto dei doni, abbiamo dovuto rinviare al prossimo anno anche il Babbo Natale tanto amato dai più giovani. Ci siamo riuniti in consiglio direttivo per sole tre volte e non abbiamo esposto il bilancio del 2019 non potendo tenere l’assemblea di sezione. Dobbiamo però pensare che tutte queste rinunce non sono state fatte da parte nostra solo per un obbligo di legge ma per una tutela della nostra salute e di quella comunità così anche per una senso di rispetto umano e civile per chi è morto e per coloro che hanno sofferto e tuttora soffrono, soprattutto in solitudine e lontano dai propri affetti.

Nonostante ciò qualcosa è stato da noi fatto, ottenendo risultati più che soddisfacenti, per prima cosa sul piano delle donazioni. Abbiamo chiuso il 2020 con 178 donazioni + 6 rispetto al 2019 con l’ingresso di due nuovi giovani donatori. (107 di sangue, 70 di plasma, 1 di piastrine). Alcuni di questi donatori erano da molti anni che non si presentavano al centro trasfusionale e, approfittando del periodo di quarantena, hanno voluto tornare per dare il loro contributo. Grazie a loro, siamo al 3° posto nella provincia come rapporto donazioni/donatori disponibili.

In secondo luogo, siamo riusciti ad essere presenti e a far sentire alla comunità che siamo stati comunque attivi con iniziative sociali, opere per il paese e contributi in beneficenza, per la solidarietà e per la cultura.

Prima di ricordare le nostre attività del 2020, voglio qui dare comunicazione che il 24 ottobre si è tenuta un’assemblea provinciale straordinaria che ha approvato il nuovo statuto dell’A.F.D.S.: la nostra associazione è diventata l’A.F.D.S. Provincia di Pordenone ODV (Organizzazione di Volontariato).

Voglio citare anche con vivo compiacimento l’omaggio fatto resoci dall’amministrazione comunale intitolando una “via dei Donatori” a Domanins. Come compaesani dobbiamo essere soddisfatti anche dell’intitolazione di un’altra via del paese a Luigi Pellegrin, famoso architetto romano (1925-2001) originario di Domanins e da sempre legato al nostro paese tanto che volle che le sue ceneri fossero sepolte qui, assieme a quelle dei suoi genitori.

Riepilogo le iniziative realizzate durante il 2020:

Eventi

  • Cena sociale a San Lorenzo il 15 febbraio;
  • Festa della Repubblica e della Costituzione del 02 giugno con consegna dello statuto e regolamenti A.F.D.S. Pordenone, guide alla donazione e omaggio ai neo-diciottenni del comune;
  • Partecipazione alla cerimonia funebre per il donatore Pietro Luchin il 16 giugno;
  • Giornata del donatore il 26 luglio con S. Messa e deposizione della corona d’alloro ai donatori defunti;
  • Congresso provinciale a Brugnera con premiazione di tredici donatori benemeriti il 04 ottobre;
  • Partecipazione all’Assemblea ordinaria e straordinaria il 24 ottobre;
  • Cerimonia del 4 novembre in onore ai caduti di tutte le guerre, la domenica 08 novembre.

Contributi a favore di associazione e ad enti

  • Al Centro Trasfusionale di Pordenone per la ricerca sul Covid-19 per € 1.000,00.
  • Alla Biblioteca di San Giorgio è stato devoluto il ricavato della Marcia Radici del vino 2019 per € 350,00 che verrà dispensato dall’Associazione Radici del vino;

Opere per il paese

  • Sostituzione n. 21 globi e diffusori delle luminarie nelle due piazze del paese (contributo del comune per € 1.345,05);
  • Tinteggiatura edificio ex scuola materna di Domanins per acquisto del colore (contributo del comune per € 598,28);
  • Costruzione di un carretto per la processione religiosa della Madonna per la parrocchia di Murlis.
  • La cura e la pulizia del boschetto del campo sportivo e dell’area verde di Piazza Indipendenza da parte dei donatori e di altri volontari. Albero di Natale e Presepe;
  • Gestione della distribuzione della “Voce Amica” bollettino parrocchiale di Rauscedo e Domanins);
  • Il consiglio ha approvato e programmato la tinteggiatura del Monumento all’Emigrante con il contributo della Friulovest Banca.

Categorie: EVENTI 2020

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *