Oggetto: Misure di prevenzione della trasmissione dell’infezione da SARS-CoV-2 mediante emocomponenti labili. Croazia, Grecia, Malta e Spagna e Francia (Regioni Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Île-de-France, Nuova Aquitania, Occitania e Provenza-Alpi-Costa azzurra).

Con riferimento all’ingresso in Italia da Paesi esteri e agli spostamenti sul territorio nazionale da parte di persone fisiche, in accordo alle ultime disposizioni in materia di misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e in ragione di quanto disposto dalle Ordinanze del Ministro della Salute del 12 agosto 2020 e del 21 settembre
2020 che prevedono, per coloro che intendono fare ingresso nel territorio nazionale e che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Croazia, Grecia, Malta, Spagna e Francia (limitatamente alle Regioni Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Île-de-France, Nuova Aquitania, Occitania e Provenza-Alpi-Costa azzurra), l’“obbligo di sottoporsi ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine, ove possibile, ovvero entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale presso l’azienda sanitaria locale di riferimento” e che “in attesa di sottoporsi al test presso l’azienda sanitaria locale di riferimento le persone sono sottoposte all’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora”, si raccomanda di:

– rafforzare le misure di sorveglianza anamnestica del donatore di sangue per rientro in Italia da Croazia, Grecia,
Malta, Spagna e Francia (limitatamente alle Regioni Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Île-deFrance, Nuova Aquitania, Occitania e Provenza-Alpi-Costa azzurra);

– ammettere alla donazione esclusivamente i donatori che hanno assolto alle misure previste dalle sopracitate
ordinanze e che sono risultati negativi al test per SARS-CoV-2.

Si precisa che le disposizioni contenute nelle note Prot. n. 1447. CNS. 2020 del 23 giugno 2020 e n. 1656. CNS. 2020 del 27 luglio 2020 rimangono vigenti e immodificate. La presente circolare annulla e sostituisce la precedente nota Prot. n. 1741 CNS 2020 recante “Misure di prevenzione
della trasmissione dell’infezione da SARS-CoV-2 mediante emocomponenti labili – Croazia, Grecia, Malta e Spagna”.
Lo scrivente Centro nazionale aggiornerà le presenti indicazioni in relazione all’acquisizione di ulteriori informazioni circa l’agente patogeno in questione e all’evoluzione della situazione epidemiologica nazionale e internazionale.
Referente per questo Centro è il Dott. Giuseppe Marano (segreteriagenerale.cns@iss.it).

Il Direttore del Centro nazionale sangue
Dott. Vincenzo De Angelis


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *